La prima descrizione del melanoma fu fatta da John Hunter nel 1787 il quale non sapendo di cosa si trattasse definì la lesione come una escrescenza cancerogena simile a un fungo e la asportò e la conservò nel Hunterian Museum posto al Royal College of Surgeons in Inghilterra.

John Hunter

John Hunter

Tale lesione fu rianalizzata al microscopio nel 1968 e si dimostrò essere un melanoma. Il termine melanoma fu coniato da un medico francese Rene Laennec  che tra il 1804 e il 1820 fece varie letture sull’argomento e nel 1840 Samuel Cooper descrisse il melanoma come una malattia incurabile. Una delle prime descrizoni fu fatta da Jean Cruveilhier e fu pubblicata nel Anatomie Pathologique du Corps Humains pubblicato tra il 1829 e il 1842. La sua scoperta del melanoma rimase pressoché sconosciuta fino a che non fu rivelata da Pemberton nel 1858. La prima descrizione in lingua inglese fu fatta da un medico di Stourbridge William Norris nel 1820, inoltre nel 1857 Norris descrisse alcuni casi di meanoma familiare (Eight Cases of Melanosis with Pathological and Therapeutical Remarks on That Disease). Henry Lancaster contribuì alla comprensione del melanoma mettendolo in correlazione con l’esposizione alla luce solare.

Sito a cura del Dott Angelotti Nicola, specialista in Dermatologia, Massa, Piazza IV Novembre 12, tel: 0585790609

Painting by Chartran in the Sorbonne

Painting by Chartran in the Sorbonne

Termini di ricerca:

Questo post è disponibile anche in: Inglese