Yoga: esercizio, disintossicazione e relax possono aiutare a combattere il melanoma

Agopuntura: può aiutare a mitigare i sintomi indotti dalla chemioterapia, inoltre può aiutare a ridurre il dolore

Ipnoterapia: può essere utilizzata per ridurre il dolore, per migliorare la funzione immunitaria, per ridurre la nausea (chemioterapia)

Immaginazione e visualizzazione: si esegue chiudendo gli occhi e immaginando situazioni, ad esempio immaginando di mangiare un limone avviene una reazione di salivazione. Tale metodica può aiutare a combatter il cancro immaginandosi di combattere contro il melanoma. Il primo ad utilizzarla nei tumori è stato un oncologo il Dr Simonton Carl nel 1971 in un caso di tumore della faringe, il paziente trattato con radioterapia per sedute di 10 minuti, tre volte al giorno immaginava che le radiazioni fossero proiettili contro il tumore. Dopo due mesi il tumore era scomparso. Nel caso del melanoma bisogna visualizzare di essere un potente combattente armato il quale cerca di scovare nelle varie parti del corpo il tumore. Un altra visualizzazione è quella di immaginare il proprio futuro roseo facendo dei progetti per esso.

Musicoterapia: vi sono vari studi che suggeriscono che la musica può aumentare la forza del sistema immunitario, può inoltre ridurre lo stress

Erbe: alcuni studi scientifici hanno dimostrato un effetto positivo delle erbe come parte di un protocollo generale di trattamento del melanoma. Queste erbe sono considerate utili nel trattamento del melanoma, perché potrebbero ridurre la crescita del melanoma o ostacolare la diffusione del melanoma in tutto il corpo.

Estratto di fungo Maitake: rinforza il sistema immunitario e può contribuire a limitare la crescita tumorale con un effetto antiangiogenetico, durante la chemioterapia può favorire l’attività del sistema immune seramente compromessa dal trattamento

AHCC (ImmPower™): si crede che stimoli il sistema immunitario a combattere il melanoma con una maggior attività delle cellule T e stimola le cellule natural killers, ha un effetto anti-ossidante

Betula alba: nel 1995 uno studio eseguito da John Pezzuto della University of Illinois, Chicago ha riportato che un estratto, l’acido betullico era in grado di uccidere cellule di melanoma umano trapiantate nelle cavie

altre erbe: Cordycepts, Chinese Dandelion Root, Genisteina, Curcumina

Alcune erbe sono invece utili negli effetti collaterali della chemioterapia oppure nella gestione del dolore

Termini di ricerca:

Questo post è disponibile anche in: Inglese