Benvenuto nel sito web dedicato al melanoma!

Il melanoma maligno è il più pericoloso tra i tumori cutanei ed è una neoplasia che origina dai melanociti, cellule preposte alla produzione della melanina.

La lettura delle varie pagine del sito vi aiuterà a comprendere i vari aspetti del melanoma, mentre nella sezione “Risorse sul melanoma” troverete informazioni sui links, libri, congressi ed altre informazioni utili.

Termini di ricerca:

Questo post è disponibile anche in: Inglese

Il trattamento intralesionale con PV-10 si è dimostrato promettente nella terapia del melanoma

Provectus Pharmaceuticals Inc. ha presentato al meeting annuale della Society of Surgical Oncology uno studio non clinico sull’efficacia del PV-10 intralesionale sul melanoma, tale farmaco indurrebbe una risposta immunitaria verso il melanoma specifica. Leggi: Chemoablation of metastatic melanoma with Rose Bengal (PV-10) (Agarwala S.S, Thompson J.F e coll: Intralesional rose bengal (PV‐10, 10% RB in

Metastatic melanoma: Vemurafenib yielded an overall response rate of 56 percent and a median survival of nearly 16 months

An international team of researchers from the United States and Australia, including researchers at Moffitt Cancer Center in Tampa, Fla., have found that the oral BRAF inhibitor vemurafenib (PLX4032) when tested in a phase II clinical trial offered a high rate of response in patients with previously treated metastatic melanoma and who had the BRAF mutation. More

Il Vemurafenib può estendere la sopravvivenza di 16 mesi in pazienti con melanoma metastatico

Uno studio presentato da ricercatori statunitensi e australiani tra cui ricercatori del Moffitt Cancer Center in Tampa, conferma l’efficacia del Vemurafenib nella terapia del melanoma, tale farmaco è un inibitore del BRAF con mutazione V600. Sono stati reclutati 132 pazienti con melanoma metastatico con mutazione BRAF V600 i quali hanno avuto una sopravvivenza di circa 16

Progressive metastatic melanoma: 11 patients experienced complete remission with own anti-tumor cells (CD8+)

Yee and colleagues extracted CD8+ T cells from 11 patients with progressive metastatic melanoma that was no longer responding to conventional treatment and multiplied them in the lab before re-infusing them back into their bloodstream. CD8+ T cells are a type of white blood cell in the body’s immune system that attacks a protein associated with

L’uso di cellule antitumorali del paziente è una promessa terapeutica nel melanoma avanzato

Pubblicato in Proceedings of the National Academy of Sciences un trial in cui si riporta il trattamento di patienti con melanoma metastatico con le proprie cellule antitumorali. Sono stati trattati 11 pazienti che non rispondevano ai trattamenti convenzionali, sono stati prelevati linfociti CD8+ e moltiplicati in laboratorio, tali cellule sono poi state reiniettate nel circolo sanguigno.

A new study shows pairing immunotherapy with radiotherapy improves melanoma outcome

Research published today in the New England Journal of Medicineby scientists at the Ludwig Institute for Cancer Research (LICR) and Memorial Sloan-Kettering Cancer Center (MSKCC) showed that combining targeted radiation therapy with immunotherapy (ipilimumab), fostered a strong immune response and a favorable clinical outcome in a patient with melanoma, the most dangerous form of skin cancer. 

Melanoma: risultati promettenti dall’ associazione tra radioterapia e ipilimumab

E’ stato pubblicato sul New England Journal of Medicine uno studio del Ludwig Institute for Cancer Research e del Memorial Sloan-Kettering Cancer Center che rivela gli ottimi risultati dell’associazione tra radioterapia e immunoterapia con ipilimumab. La grandezza del tumore primitivo e le metastasi risultavano ridotte dopo il trattamento. Lo studio ha inoltre dimostrato che pazienti che

Vemurafenib Doubles Survival in BRAF V600–Mutant Metastatic Melanoma

A study published the 23rd February 2012 on  New England Journal of Medicine (N Engl J Med 2012; 366:707-714), shows that Velmurafenib (Zelboraf), a drug approved by the U.S. Food and Drug Administration in 2011, double survival of patients affected by advanced melanoma BRAF V600 Mutant. In a large group of patients survival approached 16 months, which